Gli alimenti


Giochi


L'indice
dei lavori


Partecipo
anch'io


 




Zona di produzione
: l'intero territorio della Sardegna con l'esclusione dei terreni non idonei, come quelli eccessivamente calcarei, quelli a debole spessore ed alta pendenza, quelli derivati da alluvioni recenti e i suoli idromorfi delle zone costiere se interessati da fenomeni di alcalinizzazione e salinizzazione.
Sottodenominazioni: ha diritto alla denominazione geografica Oliena o Nepente di Oliena se le uve provengono dai vigneti siti nel territorio comunale di Oliena e in parte di quello di Orgosolo; se provengono dai territori comunali di Muravera, San Vito, Villaputzu e Villasimius ha diritto alla denominazione Capo Ferrato.
Vitigni: Cannonau con eventuali aggiunte di Bovale Grande (denominato localmente Girone) e/o Bovale sardo (Muristello) e/o Carignano e/o Pascale di Cagliari e/o Monica e/o Vernaccia di San Gimignano 10%.
Gradazione alcolica minima: 13,5% con un contenuto massimo in zuccheri di 20 gr/l.
Invecchiamento obbligatorio: un anno in botti di rovere o castagno.
Caratteristiche organolettiche: colore rosso rubino più o meno intenso tendente all'arancione se invecchiato; profumo gradevole, con leggero aroma di uva; sapore dal secco all'abboccato, sapido, caratteristico, caldo, armonico.
Qualificazioni: con invecchiamento di 2 anni e una gradazione alcolica complessiva minima naturale del 15%, può essere qualificato Superiore; Naturalmente secco con un minimo di alcol svolto del 15% e un contenuto massimo di zuccheri di 10 gr/l; Superiore naturalmente amabile con un minimo di alcol svolto del 14% ed un contenuto di zuccheri da 10 a 25 gr/l; Superiore naturalmente dolce con un minimo di alcol svolto del 13% e un contenuto minimo di zuccheri di 40 gr/l; con un invecchiamento di tre anni, può portare la qualifica Riserva.
Tipologie: tramite la fermentazione in bianco, si produce il tipo Rosato, dal colore rosa brillante. Con aggiunta di alcol di origine viticola al mosto o al vino naturale si ottiene il tipo Liquoroso, con una gradazione alcolica del 18% svolto con zuccheri residui non superiori a 10 gr/l si ottiene il tipo Secco; con gradazione alcolica del 16% svolto con zuccheri residui di 50 gr/l e un invecchiamento di 2 anni in botti di rovere o castagno si ottiene il tipo Dolce naturale.
Cenni storici: il vitigno Cannonau, probabilmente portato in Sardegna dagli spagnoli, trovò qui un habitat ideale, tanto da essere impiantato dai viticultori in tutta l'isola. Nonostante l'ampia diffusione però la quantità di vino Cannonau prodotto è abbastanza limitata a causa della diffusa tradizione di fare potature cortissime su impianti ad alberello, con conseguenti tagli drastici alla produzione.

 

 

Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia-Romagna
Friuli-Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino-Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto