Gli alimenti


Giochi


L'indice
dei lavori


Partecipo
anch'io


 



Zona di produzione
: l'intero territorio del comune di Montalcino in provincia di Siena, ma solo i vigneti collinari, bene esposti e siti a non più di 600 metri s.l.m., i cui terreni siano adatti a conferire alle uve, e quindi al vino derivato, le specifiche caratteristiche di qualità.
Vitigni: Brunello di Montalcino (Sangiovese grosso).
Gradazione alcolica minima: 12,5%.
Invecchiamento obbligatorio: 4 anni in botti di rovere.
Caratteristiche organolettiche: colore rosso rubino intenso, tendente al granato per l'invecchiamento; profumo caratteristico, vinoso e intenso, etereo, con bouquet ricco ed elegante dai sentori di viola e sottobosco; sapore asciutto, leggermente tannico, caldo, pieno, morbido, robusto e armonico.
Qualificazioni: sottoposto ad un periodo d'invecchiamento non inferiore ai 5 anni può assumere la qualifica Riserva
Tipologie: nessuna.
Cenni storici: il Brunello è il prodotto degli studi di Ferruccio Biondi Santi, un viticultore che, intorno al 1870, cominciò a diffondere nei suoi vigneti una varietà di Sangiovese chiamata Brunello perché era più resistente agli attacchi di fillossera che colpiva i vigneti della zona.
La prima 'grande annata' del Brunello fu il 1888, di cui esistono ancora cinque bottiglie perfettamente integre. Con il passare degli anni il Brunello acquista sempre maggiore fragranza, un sapore più vellutato, una maggiore armonicità e un profumo delicato e allo stesso tempo intenso.

 

 

Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia-Romagna
Friuli-Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino-Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto